ISCRIZIONI

Per iscriverti ad ANGSA Marche richiedi il modulo alla mail: angsamarche@libero.it (quota associativa 40 euro)

martedì 27 settembre 2022

SERVIZIO ODONTOSTOMATOLOGIA per Persone fragili e/o non collaboranti Ospedale Ascoli Piceno (AREA VASTA 5)


 

GUIDA AI SERVIZI ASUR MARCHE

ODONTOSTOMATOLOGIA (AREA VASTA 5) Ascoli Piceno. Servizio dedicato anche a persone fragili e/o non collaboranti.

per appuntamenti: da Lunedì a Giovedì ore 8 - 14
Tel. infermiera 0736358492 (appuntamenti per prima visita generalmente entro 10gg).
Medici di riferimento: dott. Giorgi e dott. Nespoli
"Nel Distretto di Ascoli Piceno esiste una forte integrazione tra la Specialistica ambulatoriale e la Specialistica ospedaliera di diverse discipline specialistiche; la Specialistica ambulatoriale di odontoiatria consta di n.95 ore/settimana, equivalenti a 3 medici dipendenti a tempo pieno, fornite da 7 odontoiatri ambulatoriali, i dottori Giorgi, Ewerard Weldon, Solimani e Nespoli e le dottoresse Tombesi, Pallotta e Greco. Sul Territorio gli ambulatori odontoiatrici sono presso il Poliambulatorio di Ascoli Piceno, il Poliambulatorio di Offida, la Casa circondariale di Ascoli Piceno e nel Poliambulatorio di San Benedetto del Tronto dove sono attive n.30 ore a settimana.
Alla luce dei nuovi LEA (livelli essenziali di assistenza) di cui al DPCM del 12.1.2017, di due delibere di Giunta della Regione Marche del 2017 e del 2018 e di una determina DG ASUR del 2021, il Direttore del Distretto di Ascoli Piceno, grazie alla piena collaborazione degli odontoiatri ambulatoriali, ha formulato un progetto che consentirà di proseguire ad erogare l’attività odontoiatrica alle persone fragili dal punto di vista sociale e sanitario.
Nonostante le delibere di Giunta individuino la SOD di Odontostomatologia Chirurgica e Speciale dell’Azienda ospedaliero universitaria Ospedale riuniti di Ancona quale centro regionale di riferimento per la prevenzione, diagnosi e cura delle patologie odontostomatologiche in pazienti disabili e in soggetti affetti da sindrome di Down presso il Poliambulatorio di Ascoli Piceno sono da sempre garantite dagli specialisti ambulatoriali prestazioni di questo tipo, su tutti i soggetti fragili dal punto di vista sanitario che possono essere sottoposti a cure senza necessità di anestesia generale.
Il dr. Merli però effettuava tra l’altro anche alcune sedute l’anno, in collaborazione con gli anestesisti, in cui venivano programmate cure odontoiatriche su pazienti non collaboranti, come le persone affette da autismo o grave spasticità o altre patologie che richiedono sedazione o anestesia generale.
L’attività che è stata erogata fino al 30 giugno 2021 dall’odontoiatra dipendente saranno ora garantite da parte degli specialisti ambulatoriali. Già nei mesi di luglio ed agosto il dr. Merli è stato in ferie e le prestazioni che aveva programmato presso il suo ambulatorio sono state erogate presso il Poliambulatorio e sono stati presi in carico anche disabili gravi che erano prenotati o che hanno telefonato in Reparto per avere un appuntamento, e già mercoledì e giovedì prossimi il dr. Giorgi effettuerà due sedute di visite presso il Reparto di odontoiatria. Hanno dato la disponibilità ad effettuare sedute settimanali presso il Reparto di Odontoiatria, da modulare secondo necessità, i dottori Giorgi e Nespoli e le dottoresse dr.ssa Pallotta e Tombesi.
L’infermiera del reparto e l’odontotecnico sono trasferiti presso il Poliambulatorio, anche al fine di garantire la continuità ai pazienti in carico.

domenica 24 luglio 2022

BLUE ROTARY: avviato un percorso di rete per facilitare la comunicazione nelle persone autistiche

 

Ivano e Renzo dell'Orto di Paolo (AP)



Terminate le consegne dei tablet ai Centri delle Marche; ora il progetto proseguirà con un percorso di rete.

Il progetto Blue Rotary  nasce dalla collaborazione dei club Rotary del distretto 2090 (che hanno reso concretamente possibile l'acquisto dei tablet per la Comunicazione Aumentativa Alternativa personalizzata), Angsa Marche, Umbria, Abruzzo e Molise,  Centro Regionale Autismo Adulti delle Marche e Centro diurno La Semente di Spello.  30 i dispositivi messi a disposizione di altrettanti centri nelle 4 regioni, di cui 15 nelle Marche. Il progetto si propone di iniziare un percorso di rete per la facilitazione e l’incremento della comunicazione nelle persone non verbali autistiche, mediante l'utilizzo di software di Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA). Troppo spesso i “comportamenti problema” sono manifestazioni di dolore, disagio, frustrazione di persone che non hanno modo di comunicarle all’esterno. Troppo spesso, invece di indagarne la causa, si ricorre all’uso indiscriminato e inappropriato di inutili e dannosi psicofarmaci, fino ad arrivare all’istituzionalizzazione. Noi vogliamo dare un piccolo contributo per cambiare tutto questo, e inoltre per preparare  persone con disabilità complesse e non collaboranti ad affrontare in modo meno traumatico situazioni particolari come ricoveri ospedalieri, visite ambulatoriali, o semplici prelievi di sangue. L'uso verrà poi esteso anche alla normale vita di tutti i giorni.

PS: il tablet è un ausilio comunicativo prescrivibile SSN su ricetta medica specialistica.

https://www.tabletautismo.it/

FOTO DELLE CONSEGNE (Lucrezia "Villa Evelina", Fano "S. Lazzaro", Pesaro "Il Gabbiano), Senigallia "Il Cortile", Falconara "Centro Sì", Jesi "Azzeruolo", Ascoli "Orto di Paolo" San Benedetto "Arcobaleno" e UMEA, Civitanova "Paolo Ricci", Fermo "Officine Pan", Macerata "ANFFAS", Tolentino "Centro Arancia") al seguente link:

https://share.mail.libero.it/ajax/share/0872329e0a9c354887c6b4aa9c354757b2c365347494bcb6/1/8/MjQ/MjQvMTY 

Comunicati stampa:

https://www.anconatoday.it/attualita/blue-rotary-defibrillatore-donazione-centro-diurno.html  

https://www.vivereancona.it/2022/07/13/blue-rotary-donato-al-centro-diurno-s-di-falconara-un-tablet-a-servizio-delle-persone-con-autismo/2100216472/ 

https://www.ilrestodelcarlino.it/ancona/cronaca/persone-autistiche-donato-un-tablet-1.7878778 

http://www.corrieredelconero.it/volontariato/notizie-dal-mondo/i-rotary-donano-un-tablet-al-centro-diurno-si-di-falconara/?p=46549/  

https://www.viveresenigallia.it/2022/07/13/progetto-blue-rotary-un-ausilio-tecnologico-allavanguardia-contro-lautismo/2100216672/   

https://www.cronachepicene.it/2022/07/16/blue-rotary-progetto-per-la-disabilita-ecco-il-software-speciale-per-lorto-di-paolo/353856/  

https://www.qdmnotizie.it/jesi-dal-progetto-blue-rotary-tablet-al-centro-per-lautismo-azzeruolo/ 

https://www.ilrestodelcarlino.it/pesaro/cronaca/una-mano-allautismo-al-decollo-un-progetto-1.7909084  

https://www.ilrestodelcarlino.it/ascoli/cronaca/consegnato-un-apparecchio-allo-cser-di-fermo-1.7909653  

https://www.ilrestodelcarlino.it/ancona/cronaca/centro-azzeruolo-gestione-prorogata-1.7879113 

https://www.cronachemaceratesi.it/2022/07/16/un-tablet-per-aiutare-le-persone-con-autismo/1659420/     

 

mercoledì 6 luglio 2022

PROGETTO BLUE ROTARY: iniziano le consegne dei tablet ai Centri Diurni delle Marche (CSER)





COMUNICATO STAMPA ROTARY
“PROGETTO BLUE ROTARY”
IL DISTRETTO 2090 FA RETE CON ANGSA PER METTERSI AL SERVIZIO DELLE PERSONE CON AUTISMO
La pragmatica sociale ossia la capacità di usare e regolare efficacemente la comunicazione per una varietà di scopi, con una serie di interlocutori e in diverse circostanze, viene considerata una delle più grandi sfide per le persone con un disturbo dello spettro autistico.
Il progetto “Blue Rotary” del Distretto Rotary 2090, Governatore Gioacchino Minelli per l’anno 2021-22, nasce proprio da questa esigenza: aiutare le persone con autismo nelle loro problematiche comunicative e di interazione con il contesto sociale, specialmente dopo questi anni di lunga pandemia, che hanno ulteriormente alimentato situazioni di chiusura e di marginalità a scapito dei più fragili.
Nel concreto il progetto prevede l’acquisto e la consegna di 30 tablet di ultima generazione, ad altrettanti Centri di Servizio di riferimento per l’autismo, tablet dotati di un software sofisticato utile nel facilitare sia l’aspetto della comunicazione che quello del contenimento di comportamenti potenzialmente problematici in seguito a crisi auto/etero dirette (dirette verso se stessi o verso altri) generando così un miglioramento dell’interazione comunicativa e sociale tra la persona autistica ed il suo interlocutore di riferimento.
Nello specifico si tratta dell’innovativo “Comunicatore Blu(e)” un ausilio comunicativo basato sui principi della Comunicazione Aumentativa Alternativa, il sistema utilizzato nell’autismo e nei disturbi di linguaggio e comunicazione, per permettere una interazione con il mondo esterno. Il dispositivo sarà utilizzato come facilitatore in ambito terapeutico, ma anche nella vita quotidiana, per superare limiti dovuti a deficit del linguaggio e della comunicazione. Il comunicatore tablet è collegato ad un’area riservata online gestibile da pc direttamente dalla famiglia e dalla rete terapeutica che supporta la persona con autismo e permette la creazione di griglie di comunicazione, utilizzando immagini, video e contenuti audio. L’area riservata consente anche di ricevere ed elaborare dati statistici, utili per ottimizzare l’intervento terapeutico e favorire il lavoro di rete tra famiglia, scuola, terapisti, educatori, caregiver a vantaggio della persona autistica.
L’intero progetto è stato sviluppato da una commissione distrettuale presieduta dalla Presidente, Lisa Ruhe Minelli (Rotary Club di Gubbio) e della quale fanno parte anche Fabio Berellini (Rotary Club di Assisi, vicepresidente), Eleonora Spalloni (Rotary Club di Assisi), i Presidenti ANGSA: Alessandra Portinari (Abruzzo), Antonella Foglia (Marche), Paolo Donnarumma (Molise), Paola Carnevali (Umbria), dal Vice Presidente ANGSA Abruzzo Angelo D’Angelo; la messa a sistema dei tablet è stata curata in collaborazione con la rete delle Associazioni ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Persone Autistiche) facenti parte del Distretto 2090 ossia delle regioni Umbria, Marche, Molise e Abruzzo, che hanno curato, rispettivamente ognuna per la propria regione, l’individuazione delle strutture destinatarie dei tablet ed anche l’efficacia del dispositivo.
Le strutture coinvolte dal progetto sono state individuate nei principali Centri di riferimento e/o di servizio per l’autismo, maggiormente accreditati, nelle rispettive quattro regioni di riferimento. Proprio in questi giorni, grazie ad una collaborazione di rete, gli Assistenti del Governatore stanno effettuando le consegne di persona presso i Centri, supportati dai Presidenti delle Angsa regionali coinvolte.
Il progetto “Blue Rotary” che ha visto coinvolti attivamente tutti i Club del Distretto 2090 per un obiettivo comune a favore delle persone con autismo, è certamente un esempio virtuoso e concreto del motto “Servire per cambiare vite” … un progetto che ci riempie di orgoglio rotariano e che proietta alla speranza!







COMUNICATO ANGSA MARCHE
Le famiglie di ANGSA Marche ringraziano il Governatore del distretto 2090 Gioacchino Minelli, sua moglie Lisa Ruhe Minelli e tutti gli assistenti marchigiani del Governatore per aver dato concretezza a questo importante progetto, e per aver offerto ad Angsa Marche la possibilità di dare un contributo a questa importante iniziativa, che vede in rete anche gli amici di Angsa Umbria, Abruzzo e Molise. Un grazie sentito anche alla dottoressa Annastasia Fiengo del Centro Regionale Autismo Adulti (CRAA) e alla dott.ssa Eleonora Spalloni (Centro diurno La Semente) per averci fornito sostegno e consulenza in tutte le fasi del progetto.
Grazie anche agli educatori dei centri che supporteranno le persone autistiche e le loro famiglie nell'uso del dispositivo.
Brevemente ed in modo molto semplice illustriamo le principali ragioni per cui questa iniziativa è per noi famiglie veramente molto importante. Sappiamo ormai da una consistente mole di letteratura scientifica che l’autismo non è un disturbo psichiatrico (che quindi interessa solo il sistema nervoso), bensì un complesso disturbo psico-neuro-biologico sistemico che coinvolge l’intero organismo, e che può essere accompagnato da compromissioni di tipo gastroenterologico, immunitario, cardiaco, metabolico, sensoriale ecc di variabile gravità.
Purtroppo queste situazioni di comorbidità sono ignorate da gran parte del sistema sanitario, che non ha una formazione adeguata sull’autismo, e quindi non presta l’attenzione dovuta agli aspetti della salute, un diritto inalienabile di tutti i cittadini.
Ne consegue che molte persone autistiche con gravi problemi di comunicazione, non riuscendo ad esprimere un forte disagio o un dolore fisico verbalmente, molto spesso non hanno altro mezzo che mettere in atto pesanti comportamenti problematici, anche auto-etero lesivi, che comportano poi il ricorso a massici trattamenti farmacologici, generalmente tanto inutili quanto dannosi, fino all’istituzionalizzazione della persona.
Con l’uso del Comunicatore Blu(e), equipaggiato da appositi software di CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa) personalizzabili, vogliamo dare un contributo per cercare di ridurre il grande problema della comunicazione di disagio o dolore, ma anche per preparare le persone autistiche a sottoporsi senza timore a prelievi di sangue, a visite ambulatoriali, ad esami strumentali, fino ad estenderne l’uso anche alla vita di tutti i giorni.
Il progetto prende il via in questi giorni con la consegna dei tablet, e si propone di creare una rete di confronto, aggiornamento e verifica in cui verranno discusse idee, difficoltà e buone prassi tra educatori dei centri e famiglie.
Sono passi verso una sempre migliore qualità della vita che queste persone certamente meritano.


 

venerdì 17 giugno 2022

E' iniziato il Corso di Alta Formazione "Spettro Autistico: nessuno escluso" Coordinate per un modello interdisciplinare integrato. 2022-2023


E' iniziato il Corso di Alta Formazione "Spettro Autistico: nessuno escluso" Coordinate per un modello interdisciplinare integrato. 2022-2023
ANGSA Marche e ANFFAS Fermana credono fermamente in questo modello, che unisce la cura sia per gli aspetti medico-biologici che per gli interventi psicoeducativi. Solo integrando queste conoscenze possiamo pensare di evitare il sostanziale attuale fallimento dell’intervento sanitario e sociale, soprattutto nei riguardi della popolazione adulta, che maggiormente subisce il dannoso ricorso all’istituzionalizzazione e all’abuso farmacologico.
Pertanto ci siamo impegnati moltissimo in prima persona, per mesi, a cercare nelle Marche dei medici disposti ad aderire a questo tipo di formazione, e abbiamo sostenuto economicamente la loro iscrizione, considerato il fallimento delle nostre ripetute richieste a Regione ed ASUR.
Vogliamo perciò rivolgere un grandissimo ringraziamento ai medici che hanno deciso di mettersi in gioco per un percorso futuro che farà la differenza: la dottoressa Annastasia Fiengo del Centro regionale Autismo Adulti, e i dottori G. Falzetta e G. Pieroni, gastroenterologi della facoltà di Medicina, Università Politecnica delle Marche. E' con professionisti come loro che speriamo possano essere tutelati i bisogni di salute dei nostri figli e delle tante persone autistiche che purtroppo non hanno più il sostegno familiare.

venerdì 3 giugno 2022

NUOVO PIEGHEVOLE INFORMATIVO ANGSA MARCHE 2022


Vi presentiamo il nuovo pieghevole informativo di ANGSA Marche.
Qui sono riassunte le cose in cui crediamo e per cui lavoriamo ogni giorno.
"Cominciate col fare ciò che è necessario,poi ciò che è possibile. E all'improvviso, vi sorprenderete a fare l'impossibile." (Francesco d'Assisi)

TESTI

CHI SIAMO

L’ANGSA Marche APS (Associazione Nazionale Genitori Persone Autistiche) è un’associazione di genitori e familiari volontari, impegnati fin dal 2002 a tutela e sostegno delle persone autistiche e delle loro famiglie sia in campo locale che nazionale.

L’ essenza di ANGSA Marche è sempre stata quella di difesa dei diritti della Persona Autistica, a iniziare dal diritto al benessere bio-psico-sociale, il che vuol dire disporre di interventi efficaci e multidisciplinari dal Servizio Sanitario Nazionale, una Scuola accessibile, formata ed inclusiva, Servizi Sociali efficienti e Progetti di Vita abilitanti  e appaganti per gli adulti.  

Il nostro obiettivo primario è: LAVORARE ogni giorno per il CAMBIAMENTO e lasciare un mondo più sicuro e accogliente ai nostri cari, e a tutti quelli che non hanno voce. Questo è il significato del nostro “fornire servizi”. 

DIRITTO ALLA SALUTE

Attualmente l’autismo ha i numeri e la gravità di una vera EMERGENZA SOCIO-SANITARIA, e per questo noi siamo in prima linea per ottenere che venga rispettato innanzi tutto il DIRITTO ALLA SALUTE per le persone autistiche. Promuoviamo ovunque un modello di approccio globale multi-interdisciplinare, in cui gli interventi psicoeducativi procedano di pari passo con l’attenzione alla grande complessità biologica della Persona autistica. Solo così sarà possibile evitare l’istituzionalizzazione e/o il ricorso indiscriminato e dannoso a massicce dosi di psicofarmaci.

FORMAZIONE E INFORMAZIONE

L’associazione è attiva nell’organizzazione e partecipazione a seminari, convegni, webinar e incontri di formazione per operatori, familiari e studenti, inerenti vari argomenti di interesse generale (Scuola, Amm. di Sostegno, Progetto Individuale di Vita, Salute, Sessualità, ecc.)

CONFRONTO CONTINUO CON SERVIZI, ENTI E ISTITUZIONI

Abbiamo partecipato attivamente all’elaborazione del Progetto Autismo Marche e della legge regionale “Disposizioni in materia di disturbi dello spettro autistico” (n. 25 del 9.10.2014), e continueremo ad impegnarci finché non vedremo la completa attuazione delle leggi che ci riguardano.

Lavoriamo costantemente, a livello locale e nazionale, per un aggiornamento dei LEA e della presa in carico della Persona autistica in direzione di un modello multi/interdisciplinare che ne rispetti globalità e unicità psico-biologica. Siamo parte attiva in tavoli Istituzionali, come il Coordinamento regionale per i Disturbi dello Spettro Autistico, e collaboriamo con i due Centri di riferimento regionali, anche per l’avvio del progetto D.A.M.A. ( Disabled Advanced Medical Assistance), un servizio dedicato all'accoglienza medica ospedaliera e ambulatoriale per le persone con disabilità complessa e problemi di comunicazione.  

SUPPORTO ALLE FAMIGLIE

Sosteniamo le famiglie fornendo informazioni in campo abilitativo, sociale, sanitario, scolastico e lavorativo mediante contatti diretti, telefonici, incontri periodici, e curiamo l’informazione aggiornata per tutti mediante sito e social media.

Abbiamo avviato un progetto di Sportello di ascolto, sostegno e informazione per familiari e caregiver

PROGETTO INDIVIDUALE DI VITA 

Puntiamo a costruire un progetto di vita (Art. 14 L. 328-2000) in modo collegiale, fin dalla diagnosi, avviando precocemente, (ma non è mai troppo tardi), percorsi di tutela della salute, psico-educativi, sociali e culturali. Sosteniamo, anche nei casi più complicati,  il  diritto che ha una persona di poter scegliere nel modo più coerente possibile con i propri desideri, cosa fare, della e nella propria vita, dove e con chi vivere (Convenzione ONU/2009 Art. 19). Sosteniamo il diritto all’inserimento lavorativo, anche protetto, e la transizione a soluzioni abitative innovative che evitino l’istituzionalizzazione e favoriscano al massimo l’autodeterminazione, secondo i costrutti di Qualità della Vita.

SIAMO TRA I PROMOTORI DELLA BATTAGLIA CIVILE “Sì alle case, no agli Istituti!”

Collaboriamo come partner attivi di Aziende agricole nel bando regionale “Agricoltura Sociale e Autismo”.

SPORT

Prima edizione nazionale Angsa da aprile a luglio 2022

Il Sentiero Italia è un itinerario escursionistico lungo circa 6.166 km che attraversa l’intero territorio nazionale dall’arco alpino all’intera catena appenninica, alle isole.

La nostra idea progettuale prevede un 2022 di “esplorazione” del cammino, che veda coinvolte tutte le 20 Regioni Italiane, ove per ogni Regione una o più associazioni Angsa diano il loro supporto rivolto alla nascita della “Staffetta per l’Autismo” in cammino per l’Italia. 

BLUE ROTARY

Il progetto nasce dall’esigenza di aiutare a tranquillizzare i pazienti con diagnosi di autismo e problematiche comunicative verbali in occasione di ricoveri ospedalieri o visite ambulatoriali.

Acquisteremo e consegneremo dei tablet che saranno utili per la comunicazione e il contenimento di comportamenti potenzialmente problematici, attraverso un miglioramento dell’interazione tra pazienti con ASD e personale sanitario. La messa a sistema dei tablet sarà curata con le Associazioni ANGSA delle regioni Umbria, Marche, Molise e Abruzzo presso le strutture sanitarie destinatarie, con possibilità di attrezzare spazi appropriati ed elaborare protocolli di accoglienza. Nel progetto è prevista anche una formazione dedicata a famiglie e personale sanitario.

2 APRILE GIORNATA MONDIALE DI CONSAPEVOLEZZA DELL’AUTISMO

Ancora oggi, a molti anni dalla istituzione della Giornata Mondiale di Consapevolezza dell’Autismo (2 aprile), il cammino verso l’uguaglianza e la pari opportunità per i cittadini nello spettro autistico è ancora all’inizio. Dobbiamo tutti esserne consapevoli, e impegnarci in prima persona per un vero cambiamento.

Per sostenere l’associazione



 

CONTATTI REGIONALI

Tel 3771248422
(inviare prima un WhatsApp)
email: angsamarche@libero.it
pec:
angsa.marche.2001@postecert.it

Sito www.angsamarche.it

NUMERI UTILI

Centro Regionale Autismo Età Evolutiva

Tel. 0721 882962 - 0721882410 - 0721882423

Infermiera 0721882419

Centro Regionale Autismo Adulti

Ascoli Piceno 0736 358902 / 358918

San Benedetto del Tronto 0735 793643

Seguici su Facebook ANGSA Marche APS


sabato 28 maggio 2022

La STAFFETTA BLU per L'AUTISMO. Sentiero Italia


💙🇮🇹STAFFETTA BLU tappe delle MARCHE
ANGSA promuove “La Staffetta blu per l’autismo”.
Un cordone blu attraverserà l’Italia dal 23 aprile fino a luglio:
30 tappe, 17 regioni lungo il Sentiero Italia.
Un lungo viaggio di 30 tappe che toccherà 17 regioni italiane. E’ partita lo scorso 23 aprile dalla Sardegna la staffetta Blu per l’autismo lungo il Sentiero Italia, progetto voluto ed ideato dall’ ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Persone con Autismo).
Centinaia di ragazzi, accompagnatori, genitori, con maglietta e cappellino, scarpe da trekking e zainetto del colore d’ordinanza, attraverseranno fino a luglio le più belle aree naturalistiche del nostro paese. La camminata in mezzo alla natura incontaminata è un’occasione per avvicinare in modo sicuro alla montagna tutte le persone e anche quelle con difficoltà.
Con il giusto supporto e cuore pulito tutte le differenze possono essere annullate. Sarà un modo per stare insieme e divertirsi. Camminare per abbattere le barriere e mantenere sempre alta attenzione e sensibilità nei confronti dell’autismo.
Il Sentiero Italia è un itinerario escursionistico lungo circa 6.000 km che attraversa l’intero territorio nazionale. Concepito nel 1983 da un gruppo di escursionisti in collaborazione con il CAI – Club Alpino Italiano, attraversa tutto l’arco alpino e l’intera catena appenninica per arrivare alle isole, per un totale di 368 tappe. La “Staffetta Blu” percorrerà alcune di queste tappe, cercando di colorare l’intera penisola italiana di blu!
ANGSA MARCHE prenderà parte all’iniziativa camminando nei giorni 2 e 5 giugno lungo due tappe del Sentiero Italia che nella nostra zona corrono lungo il confine tra Marche ed Umbria, precisamente nelle zone di Colfiorito e del Monte Cucco.
Nella data del 2 giugno, il gruppo blu di Angsa Marche, a cui si uniranno i ragazzi del Centro Diurno “L’Orto di Paolo”, percorrendo il tratto di Sentiero Italia che congiunge Colfiorito a Taverne, incontrerà gli amici di Angsa Umbria, dai quali prenderà il testimone per proseguire il cammino alla volta del Monte Cucco.
La tappa del Monte Cucco, prevista per il 5 giugno percorrerà un tratto del Sentiero nelle faggete di Val di Ranco.
Per info: angsamarche@libero.it
Buon cammino!

 

giovedì 19 maggio 2022

"Autismo Oggi: la presa in carico dei disturbi autistici, dalla diagnosi precoce all'età adulta" 27-28 maggio Fermo-Civitanova Marche

 





L'evento si svolgerà in presenza ed online nelle giornate del 27 e 28 maggio e si prefigge di illustrare lo stato dell'arte, in Italia, della presa in carico, dall'infanzia all'età adulta, di soggetti con disturbo dello spettro autistico. 

Verranno affrontate le problematiche cliniche in relazione alla diagnosi; si discuterà degli interventi in età prescolare mirati allo sviluppo delle competenze comunicative; i principi dei modelli d’intervento evolutivi e comportamentali; gli interventi di rete per coinvolgere famiglia e scuola; il passaggio dall’età evolutiva all’età adulta e la comorbilità psicopatologica. 

Unitamente agli interventi psicoeducativi e riabilitativi verranno delineate anche le prospettive della psicofarmacologia attuale. 
Infine, saranno presentati gli attuali modelli d’intervento nelle strutture pubbliche e convenzionate del nostro paese, con un particolare riferimento alle realtà delle Marche.  

Il convegno rilascia, per chi li desidera, dei crediti ECM.

L'evento è aperto anche alle famiglie, agli insegnanti e a tutti coloro che sono interessati all'argomento trattato.
 

Ai seguenti link il programma e la scheda di iscrizione



 
 

martedì 12 aprile 2022

BLUE ROTARY e STAFFETTA BLU: LAVORI IN CORSO

STAFFETTA BLU
L’idea progettuale prevede un 2022 di “esplorazione” del cammino “Sentiero d’Italia”, che vede coinvolte tutte le 20 Regioni Italiane, ove per ogni Regione le associazioni diano il loro supporto rivolto alla nascita della “Staffetta per l’Autismo” in cammino per l’Italia.
BLUE ROTARY con Angsa Umbria-Marche-Abruzzo-Molise:
La nostra idea è di acquistare e consegnare dei tablet che saranno utili nel facilitare sia l’aspetto della comunicazione che quello del contenimento di comportamenti potenzialmente problematici in seguito a crisi auto/etero dirette, attraverso un miglioramento dell’interazione tra pazienti con ASD e personale sanitario. La messa a sistema dei tablet sarà curata in collaborazione con la rete delle Associazioni ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) delle regioni Umbria, Marche, Molise e Abruzzo.
Nelle Marche abbiamo scelto i Pronto Soccorso delle 5 aree vaste.

Seguiteci!
 

venerdì 1 aprile 2022

2 Aprile Giornata dell'Autismo. ANGSA Marche e ANFFAS Marche chiedono un confronto urgente con la Regione Marche


Il 2 Aprile, giornata mondiale di consapevolezza dell’Autismo è ogni anno un’occasione per fare bilanci e proposte, confidando in un cambiamento, da tempo non più procrastinabile, sia nella presa in carico che nella cura (nel suo corretto significato di “prendersi cura”) delle persone autistiche durante tutto il corso della vita.
L’autismo, disturbo neuropsicobiologico sistemico, con i suoi numeri in continua crescita (1:77 bambini sono le ultime stime italiane) e tassi di mortalità precoce rispetto alla media, ha ormai assunto la caratteristica di una vera e propria emergenza socio-sanitaria. Le associazioni stanno lanciando questo allarme da anni in tutte le sedi, ma all’urgenza delle richieste purtroppo non corrisponde altrettanta attenzione da parte della politica. Proprio per dare un segnale concreto alle famiglie, che lamentano insufficiente tutela ed estrema eterogeneità delle risposte territoriali, il Coordinamento Regionale per i Disturbi dello Spettro Autistico (L.R. 25/14 art.2), di cui fanno parte anche le associazioni di tutela, aveva chiesto al Consiglio Regionale delle Marche una riunione straordinaria dedicata al 2 Aprile, giornata mondiale dell'autismo, per favorire un ampio confronto su quanto emerso nelle ultime riunioni del Coordinamento, ovvero su criticità e problematiche importanti, da affrontare immediatamente da parte della politica regionale.
Nonostante il nostro impegno, la proposta del Coordinamento Regionale non ha trovato accoglimento, e le nostre richieste sono rimaste inascoltate. Chiediamo quindi che l’Assessorato alla Sanità, a cui il Consiglio ha inoltrato la nostra proposta, si attivi nel più breve tempo possibile per programmare un confronto da cui le famiglie, sulle quali grava la maggior parte dell’onere di situazioni così complesse, possano uscire avendo ottenuto impegni concreti riguardanti le maggiori criticità evidenziate, prendendo atto che esse attualmente richiedono una svolta nel senso di un vero e proprio cambiamento del modello culturale attualmente proposto, precario, discriminante, non aggiornato.
Ci riferiamo a una presa in carico e cura mediante un approccio multi/interdisciplinare, che rispecchi le nuove conoscenze scientifiche, alla formazione degli operatori scolastici, sanitari, degli educatori, delle famiglie, all’accessibilità ai trattamenti a tutte le età mediante rimodulazione delle prestazioni, alle cure precoci, a progetti di vita coerenti con lo strumento del budget di salute, alla deistituzionalizzazione per una residenzialità a misura della persona, alla lotta all’abuso di psicofarmaci, alla stabilità dei servizi pubblici territoriali (UMEE-UMEA-Centri Regionali Autismo).
Un problema così complesso ha bisogno di risposte altrettanto complesse, altrimenti non potremo mai parlare di Qualità della Vita.
Noi famiglie siamo consapevoli: confidiamo in una nuova consapevolezza da parte delle istituzioni.
Angsa Marche (Associazione Nazionale Genitori Persone Autistiche)
Anffas Marche (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale)

Centropagina: Luci blu sui monumenti, cinema d'essai a Cupra Marittima, un nuovo progetto al Museo Omero, video ed iniziative in tutta la regione. Ma le associazioni chiedono più attenzione
https://www.centropagina.it/attualita/marche-giornata-mondiale-consapevolezza-autismo/