ISCRIZIONI

Per iscriverti ad ANGSA Marche richiedi il modulo alla mail: angsamarche@libero.it (quota associativa 40 euro)

sabato 19 luglio 2014

QUANDO SI SCRIVE PER OTTENERE VISIBILITA' O PER DIFENDERE L'INDIFENDIBILE




Come se non fossero sufficienti le immagini dell'utuilizzo della stanza del contenimento, a causare ulteriore dolore alle famiglie, ora ci si mettono pure i giornalisti, divenuti tutti improvvisamente terapisti ed esperti della gestione dei comportamenti problema.
Non voglio linkare tutti gli articoli perchè significherebbe solo dare più visibilità a chi divulga informazioni errate. Cito solo questo articolo, in quanto ANGSA Marche ha preso parte all'elaborazione del progetto. Nella DGR 1981 del 29/10/2002, la prima delibera che dava l'avvio al Progetto Autismo Marche, si prevedeva una stanza in questi termini: "- una stanza per il lavoro strutturato in funzione di specifici apprendimenti (autonomie, competenze cognitive, utilizzo di strumenti informatici, attività comunicative, attività pre-lavorative, ecc.);". La parola   "CONTENIMENTO" non viene nemmeno citata. Nessun riferimento alla necessità di denudare l'assistito, di strattonarlo o di rinchiuderlo sotto chiave.
Ecco lo stralcio della DGR  1206 dell’8/09/2003


VERA TV, l'intervista


Il 18 luglio la referente ANGSA Marcheonlus per la provincia di Ascoli Piceno, Presidente dell'Associazione Magica-Mente onlus, associazione affiliata ANGSA, ha partecipato alla trasmissione VITA VERA, l'argomento ovviamente è quello che in questi giorni ci stà affliggendo, l'approccio con i ragazzi di Casa di Alice e l'utilizzo della Stanza Azzurra o Stanza della crisi
video  prima parte
video seconda parte
intervista tg

CASA DI ALICE - GROTTAMMARE

Sono giornate dolorose per noi genitori che, dobbiamo sempre e comunque, lottare per i nostri figli, per i loro diritti, per la loro educazione e per la dignità della loro persona.
Da giorni il video dell'orrore sta facendo il giro del web, far passare tutto questo come una procedura di routine, addirittura prevista dal progetto "Autismo Marche" è veramente voler prendere in giro ed aggiungere dolore al dolore.
ANGSA Marche e Magica-Mente onlus indignate per quanto accaduto e per le dichiarazioni che continuano ad emergere, si costituiranno parte civile, ecco i comunicati stampa