ISCRIZIONI

Per iscriverti ad ANGSA Marche richiedi il modulo alla mail: angsamarche@libero.it (quota associativa 40 euro)

domenica 31 gennaio 2021

Legge di Bilancio: 50 milioni per l’autismo e l'appello di ANGSA (testo e video)

Approvato l’emendamento dell’onorevole Gemmato, che prevede per il 2021 uno stanziamento di 50 milioni di euro a favore dell’autismo. Fin da subito abbiamo sostenuto il documento, anche attraverso il video realizzato dai genitori dell’Angsa, diventato virale nel giro di pochissimo tempo. Un bel regalo di Natale per le nostre famiglie. I fondi serviranno anche a sostenere la ricerca scientifica. Un ringraziamento a Gemmato e a tutti coloro che hanno appoggiato la sua proposta. Il fondo verrà così ripartito:

  • 15% allo sviluppo di progetti di ricerca riguardanti le basi eziologiche, la conoscenza del disturbo dello spettro autistico, il trattamento e le buone pratiche terapeutiche ed educative;
  • 25% all’incremento del numero delle strutture semiresidenziali e residenziali, pubbliche e private, con competenze specifiche sui disturbi dello spettro autistico, in grado di effettuare il trattamento di soggetti minori, adolescenti e adulti;
  • 60% all’incremento del personale del Servizio sanitario nazionale preposto alla prestazione delle terapie indicate nelle linee guida sul trattamento dei disturbi dello spettro autistico adottate dall’Istituto superiore di sanità.

http://angsa.it/2020/12/24/legge-di-bilancio-50-milioni-per-lautismo/

Il testo dell'appello:

"Dobbiamo affrontare ogni giorno difficoltà spesso insormontabili.
A volte difficili da immaginare.

Per tanti di noi non ci sono notti in cui riposare, domeniche in cui rilassarci, momenti di gioia da condividere con i nostri amici.

Le carenze dei servizi spesso ci costringono a vivere in una prigione senza luce.

Ci sentiamo a volte esclusi dal mondo e abbandonati a noi stessi. La politica e le Istituzioni hanno il dovere di accendere una luce sulle nostre esistenze, devono includerci in una visione a lungo periodo e permetterci una qualità di vita migliore.

Pretendiamo il diritto a un benessere possibile. Questo diritto deve essere garantito grazie a processi realizzati per favorire la ricerca scientifica, migliorare le strutture residenziali e semiresidenziali sul territorio,
potenziare il personale qualificato nel Sistema Sanitario Nazionale e nella Scuola.

Non ci lasciate soli. Non condannateci a combattere ogni giorno una guerra che ci lascia esausti e stremati.

I nostri figli e noi abbiamo diritto a una vita e alla piena inclusione nella società. Vogliamo anche noi contribuire a far ripartire l’Italia. Ma prima abbiamo bisogno di una vita da poter vivere.

In Italia 600.000 famiglie affrontano le complessità legate a questo disturbo del neurosviluppo. Le manifestazioni dell’autismo sono molto varie, per questo si parla di spettro autistico. Nelle sue forme più gravi e complesse, i bambini e gli adulti che presentano questa condizione, obbligano i genitori a una gestione angosciosa e lacerante.

Il disturbo dell’autismo è un fenomeno purtroppo in costante aumento. Serve un’attenzione maggiore
Servono politiche tempestive e ben mirate. Affrontare questa ferita nella società è una scelta etica che non può essere ignorata. Quella luce da accendere è un diritto di tutti. Nessuno escluso.

I diritti non hanno colore politico."

http://angsa.it/2020/12/09/appello-al-parlamento-i-diritti-non-hanno-colore-politico/

Nessun commento:

Posta un commento